Reverie (Vinci, 1994) vive a Milano dedicando ad Arte ogni momento, azione, e ogni rosa della sua vita. Il suo nome anagrafico, e non solo d’arte, è una dedica alla “Poetica della rêverie” di Bachelard (nomen omen). Lavora sulle contaminazioni, interferenze di sguardi e reazioni, a partire dalla solitudine più profonda. Elabora performance che rappresentino la collettività, la contemporaneità e il sentire tra reale e virtuale a partire da intuizionni che diventano prima testi e che poi realizza costruendo personalmente tutti gli elementi e strumenti necessari. Il suo lavoro si sviluppa per cicli che porta avanti per un tempo definito, utilizzando i più diversi elementi e materiali, per legare le sue performance a una serie di opere, compresi video, audio e foto, libri d’artista…

Da due anni si sta dedicando a un ciclo che indaga il tema del sogno attraverso un personale alfabeto e alla produzione di nuove opere in ceramica, vetro, bronzo e seta. Attraverso l'antropologia, la letteratura, la filosofia, la psicanalisi e le scienze, ha fatto dello studio sul sogno, anche “a occhi aperti”, un’originale ricerca tesa a sviluppare un linguaggio artistico per indagare la realtà, passando attraverso gli archetipi, in quanto memorie e “sogni collettivi”.

Recenti performance: Sogno 2: The Sleeping Muse, settembre 2020, Milano, Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame, in collaborazione con Fondazione Mudima e a cura di Raffaella Perna; Sogno 1: Archetipo del sé, novembre 2019, Roma, Fondazione VOLUME!; Futura Poesia, novembre 2018, Londra, Estorick Collection of Modern Italian Art. librosogniedito da Skira nel gennaio 2020 e con l’introduzione di Raffaella Perna è il suo ultimo libro d’artista. Le sue opere fanno parte di collezioni private tra cui collazione Maramotti, collezione Gori, collezione Cotroneo.

Reverie - Portfolio 2021

2020

dicembre:

tra i dieci finalisti del Premio Treviglio 2020

Reverie o l’interpretazione dei sogni. “Do voce agli incubi della pandemia”, «La Repubblica», Cronaca di Firenze, di Maria Cristina Carratù, 28 dicembre 2020

The Colouring Book. 150 disegni di artisti contemporanei, a cura di R. Farinotti e G. Biancuzzi, 2020.

It’s a Mad, Mad, Mad, Mad World #01. Intervista a Reverie, «Exibart», 15 dicembre 2020.

Dal corpo al sogno e ritorno, in 146 canti: la performance online di Reverie, di Rossella Farinotti, «Exibart», 4 dicembre 2020.

‘Art is the woman I married’ – Reverie tells us about her performance of singing dreams of the others

by Diletta Accorroni, «Dry», 4 dicembre 2020. 

4 dicembre: pubblicazione primo album d'artista, "coro di sogni"
Segnalato da Artibune come l'album d'artista dell'anno nell'articolo "Best of. La top ten della musica nel 2020" di Claudia Giraud.

12  settembre: "Reverie. Sogno 2: The Sleeping Muse", performance Milano, Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame, in collaborazione con Fondazione Mudima, a cura di Raffaella Perna (h 16-20:30).

Tra vita e scrittura. Dialogo con Reverie, di Giuseppe Arnesano, «Artribune», 30 luglio 2020

Reverie: librosogni, di Emanuela Zanon, «Juliet», 30 giugno 2020.

gennaio: Reverie, librosogni, Milano, Skira, 2020. Introduzione di Raffaella Perna.
Presentato alla Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma il 23 gennaio insieme a Silvano Manganaro (Fondazione VOLUME!), Teresa Macrì, Raffaella Perna. 

2019

23 - 24 novembre: "Reverie. Sogno 1: Archetipo del sé", performance a Roma, Fondazione VOLUME! (dal tramonto all’alba).

ottobre:

Una storia privata II. Fotografia e arte contemporanea nella Collezione Cotroneo, a cura di Laura Cherubini, Contrasto, 2019.

21 - 26 aprile: partecipazione al Cleaning The House Workshop, Season 2, del Marina Abramović Institute, Evia, Grecia

2018

13 novembre 2018: "Reverie. Futura Poesia", performance, Londra, Estorick Collection of Modern Italian Art, con pubblicazione di libro d’artista.
In occasione di Futura Poesia: mostra Fenice presso la sede di Artvisor, Londra (14 novembre 2018 – 14 gennaio 2019); mostra L’Incendiaria presso Frascione Arte, Firenze (inaugurazione 1 dicembre 2018). 

11 luglio 2018: "Reverie. C.U.M. Confessione Unica Memoria", performance a Vinci, Colle di Ceoli (dall’alba al tramonto).

2017

8 ottobre: attrice passiva nella 152esima Aktion di Hermann Nitsch, Casa Morra, Napoli, in occasione dell'inaugurazione di "I Giganti dell'Arte del Teatro".

1 settembre: “Reverie: PourOntani. Dedica a occhi aperti per Luigi Ontani”, Venezia Lido, in occasione di OPEN 20.

26 luglio - 12 agosto: partecipazione al workshop della Biennale College - Teatro 2017 (“You know I’m no good”).

20 luglio: “Reverie: Rinascimento Ipersensibile. Dedica fluida all’opera di Bill Viola”, Firenze, Palazzo Strozzi.

10, 11 giugno: workshop a cura di Analivia Cordeiro, Centro Pecci, Prato (“Movimento, benessere, nuove tecnologie”).

23-25 maggio 2017: “Reverie: Tempo zero” tre giorni di performance (11-13 e 15-19) presso la Fondazione Mudima, Milano.

27 marzo e 2-9 aprile: performer per Georgina Starr in occasione di “Fantasy Access Code”, Alcantara e sei artisti, Milano, Palazzo Reale

8 marzo: intervista “Eloisa Reverie Vezzosi. Sono senza titolo” – editoriale “Dentro a un quadro”, «Vanity Fair Italia», pp. 171-184

21 gennaio - 11 marzo: corso intensivo di movimento LABAN, Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi.

17 gennaio: “Eloisa Reverie Vezzosi, tra reale e virtuale”, Accademia di Brera, su invito di Giacinto Di Pietrantonio (corso “Sistemi editoriali per l'arte” A.A. 2016-2017).

14 gennaio: performer nella presentazione della mostra “Antonio Marras: Nulla dies sine linea”, Milano, Triennale.

2016

6 luglio - Manifesto di poetica: “Reverie: Sposalizio con Arte”, Prato, Archivio Carlo Palli.

7 novembre: performer nell'installazione tessile “Roots” di Thomas De Falco, Roma, Museo MAXXI (Transformers Night. Acquisition Gala Dinner).

1 ottobre: performer in “Tempo” di Thomas De Falco, Como, ex Chiesa di San Francesco.

19 settembre: performance “Ci ha visto un re” per Adrian Wong & Shane Aspegren, nell’ambito della mostra “Ho visto un Re”, Milano, Palazzo Reale.

28 maggio: performer in "Alba" di Thomas De Falco, Roma, Ara Pacis.

Dicembre: “RITRATTI”, Eloisa Reverie Vezzosi di Luca Carra in «Juliet», n. 180, p. 93.

2015

13 novembre: performer in “Red” di Thomas De Falco, Firenze, Museo Marino Marini.

2014

29-30 novembre: performer in “VB74” di Vanessa Beecroft, in occasione dei due giorni inaugurali della mostra “Bellissima. L'Italia dell'alta moda 1945-1968”, Roma, Museo MAXXI.

19 luglio: intervistata nel programma di Achille Bonito Oliva “Fuori Quadro”, Rai3 – Puntata “Selfie” (sezione “Arte e Mestieri”).

2013

Apertura di artmoodon.com